“Lo spinello provoca apatia e psicosi, a volte morte”

Vai alla scheda del libro(Di Chiara Moniaci, da “Oggi”, nr. 25, 20 giugno 2007)

Gli effetti della cannabis nell’ultimo libro dello psicanalista Risé

Non chiamatela più droga leggera. La leggerezza sta solo nel considerarla poco pericolosa. Oggi gli spinelli sono geneticamente modificati e potenziati per avere effetti sempre più micidiali, e causano gravi danni cerebrali.
Di cannabis, oggi, si può anche morire: è la tesi, documentata, del nuovo libro di Claudio Risé, psicanalista e docente di Psicologia dell’educazione all’Università di Milano-Bicocca, Cannabis – Come perdere la testa e a volte la vita (Edizioni San Paolo, 12,50 euro). Abbiamo chiesto all’autore quali sono i rischi di chi fa uso di cannabis.
Una bomba per il cervello. «La cannabis è pericolosa per il cervello, specie per gli adolescenti in via di sviluppo. Dà problemi di memoria e concentrazione, provoca apatia e demotivazione, disturbi nella capacità di formulare idee e risolvere problemi.
Può causare ansia e depressione, allucinazioni, attacchi di panico e paranoia. E gravi malattie mentali, come psicosi e schizofrenia».
Lo skunk è micidiale. «I rischi sono sempre più gravi: negli ultimi anni si è passati dal 4 al 25 per cento di thc (il principio attivo della cannabis): lo spinello più forte, chiamato skunk, può provocare da solo un’overdose, anche senza l’aggiunta di altre sostanze. Uno solo può causare una crisi psicotica. E l’età in cui si comincia ad assumere cannabis si abbassa sempre più».
La vita in fumo. «I genitori, che forse pensano agli spinelli di quando erano giovani, hanno l’obbligo di informarsi. I danni al sistema nervoso e cerebrale ci sono sempre stati. La novità è che ora si può morire rapidamente.
Oggi la cannabis può avere gli stessi effetti devastanti del “buco” di 20 anni fa. Come minimo, fa da autostrada per altre droghe: i tossicodipendenti iniziano sempre con “una canna”. Dobbiamo evitare che i nostri figli muoiano o diventino pazzi»
Chiara Moniaci

Annunci

5 Responses to “Lo spinello provoca apatia e psicosi, a volte morte”

  1. jessica says:

    Vi odio…un giorno se succederà l’inaspettato sarà anke colpa vostra … si la colpa di genitori incoscenti……

  2. Bobo says:

    no guarda solo una cosa vorrei capire…perchè degli altri punti si finirebbe a discutere sempre delle stesse cose,”lo spinello più forte, chiamato skunk, può provocare da solo un’overdose, anche senza l’aggiunta di altre sostanze”.
    Qui si prende in giro la gente, la marijuana NON PUO’ provocare overdose, addirittura la skunk,che è una varieta di pianta e non uno spinello,potrebbe adirittura amazzarti?! certa gente dovrebbe informarsi di più prima di scrivere certe cose, che tristezza…è sicuramente colpa della marijuana se il mondo va a rotoli -_-‘
    Queste sono opinioni mie personali, ma il fatto che l’erba possa portare all’overdose e oggettivamente SBAGLIATO

  3. Redazione says:

    Tanto per stare sull’attualità (tralasciando i dati, ricerche ed episodi citati nel libro, che a leggere si fa fatica, specie dopo lo spino). E il diciottenne di Arezzo finito oggi in coma cerebrale dopo abbondanti spinelli ( Corriere della sera, 2 aprile, 09, pag. 21? Sono state le birrette .. o l’hamburger ? Dai, finitela, e correte ai ripari! Redazione

  4. Gianni says:

    grazie per queste informazioni, sarà mia cura stampare il libretto e distribuirlo nella scuola di mia figlia. C’è ancora molta disinformazione sull’abuso della cannabis.

  5. Redazione says:

    Caro amico è molto bello vedere che ci sono padri come lei, custodi che proteggono i propri figli e quelli degli altri. Un ottimo esempio di paternità, un segno di attenta umanità. Auguri e grazie. La Redazione del sito di Claudio Risé

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: