Negli Usa i “tossici” sono diminuiti, e in Italia come sarà il 2009?

(Di Antonello Vanni, autore di Adolescenti tra dipendenze e libertà. Manuale di prevenzione per genitori, educatori e insegnanti, Edizioni San Paolo, pubblicazione prevista per gennaio 2009)

Capodanno felice in Usa: un milione di giovani in meno oggi usa droghe rispetto al 2001. Lo dicono i dati presentati da pochi giorni alla Casa Bianca e disponibili in due comunicati dell’Office of National Drug Control Policy. Vediamo i dati del primo comunicato Reducing Drug Use in America [leggi qui]: il 25% di adolescenti in meno usa droghe rispetto al 2001; il consumo di cannabis è calato del 25%, quello di metamfetamine del 50%, di ecstasy del 50% e di steroidi del 33%. Le buone notizie poi non riguardano solo le droghe “illegali” ma tutte le sostanze psicoattive: l’uso giovanile di alcol è diminuito del 21%, quello di sigarette del 38%. E ancora: in calo la cocaina presso gli adulti nel mondo del lavoro: negli ultimi due anni si è registrata infatti una diminuzione dei test positivi a questa droga pari al 38%.
Quelli qui presentati sono certamente dati eccezionali ma non sono impossibili da raggiungere: sono il frutto di un impegno intenzionale e costante volto a migliorare la realtà giovanile, nel desiderio di tutelarla dai rischi mortali di tutte le droghe.
[leggi tutto l’articolo su Il Sussidiario.net]

Annunci

One Response to Negli Usa i “tossici” sono diminuiti, e in Italia come sarà il 2009?

  1. redazione says:

    Segnaliamo la Rete dell’IO Sociale: oltre la droga, dalla cura del tossico alla cura della società http://www.iosociale.it/lo_spinello.php
    In questo sito l’autore propone una pagina molto interessante, “Lo spinello di Troia”, in cui si evidenzia la somiglianza tra la fregatura che Ulisse ha portato a Troia con lo stratagemma del cavallo e la fregatura che il consumo di cannabis produce nei giovani, condotti così, appunto, alla rovina. Dice l’autore: “Ulisse usò la voglia di divertirsi dei troiani per espugnare la loro città; fingendo una fuga, dopo un lungo periodo di guerra, lasciò al nemico un bellissimo cavallo di legno. I troiani fecero festa e decisero di portare dentro le mura quello che interpretarono come un regalo, dimenticando che chi glielo aveva fatto, fino a poco prima, era il loro nemico.Allegria, feste, libagioni, divertimento, ignari che quel regalo conteneva un subdolo inganno: Ulisse stesso! Così è il THC, il principio attivo della cannabis. Poco importa se sia o no neurotossico (neanche l’eroina lo è) ma la sua azione è la più subdola fra tutte le altre sostanze….” (continua).
    Il sito propone anche un Progetto di legge riguardante l’utilizzo e la detenzione di stupefacenti in linea con le moderne tendenze internazionali, in particolare per quanto riguarda l’utilizzo dei test con funzione deterrente, che stanno riscuotendo un apprezzabile successo nella prevenzione attuata negli USA. Si veda http://www.iosociale.it/legge.php

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: