Guarda tocca vivi. Riscoprire i sensi per essere felice

guarda tocca vivi Ora disponibile in formato eBook, per le Edizioni San Paolo, il libro di Claudio Risé, Guarda tocca vivi. Riscoprire i sensi per essere felice

Dalla nostra vita stanno scomparendo i sensi, e con loro tutte le preziose informazioni che ci aiutavano a percepire quello che ci accadeva intorno. Perché il mondo, la natura, gli altri, comprese le persone che amiamo, entrano dentro di noi proprio attraverso la porta dei sensi: una musica che ci ricorda un tramonto, il profumo del glicine, il tocco della pioggia sulla pelle durante un temporale, il sapore di un dolce che mangiavamo solo in vacanza, il colore della nostra maglietta preferita…
La verità è che, oltre al tatto, alla vista, all’udito, all’olfatto e al gusto, esistono altri tre sensi fondamentali: il senso di sé, quello del movimento e il senso dell’altro, cioè delle altre persone. Senza che ce ne accorgiamo, essi si stanno atrofizzando, e di conseguenza le sensazioni diventano più ovattate, indistinte, perdono forza e quindi capacità di darci emozioni. E noi stiamo smarrendo anche quelle impressioni «a pelle» con cui capivamo che tipo di persona avevamo di fronte, percepivamo le situazioni, fiutavamo il pericolo. Ma soprattutto coglievamo le cose toccanti e profonde di cui sono fatte la gioia, l’appagamento, l’euforia, la felicità.
Guarda, tocca, vivi ci fa appassionare nuovamente al potere meraviglioso dei sensi, proponendo un percorso pieno di suggestioni e scoperte per riprenderci la fisicità e le emozioni autentiche. Per capire che possiamo tornare noi stessi e riassaporare la vera felicità.

Vai alla pagina dell’Editore San Paolo

Altre informazioni sul sito di Claudio Risé

Felicità è donarsi. Contro la cultura del narcisismo

felicitàE’ in distribuzione la nuova edizione ampliata del libro di Claudio Risé, Felicità è donarsi. Contro la cultura del narcisismo, Edizioni San Paolo, 2014

Donarsi è la sola strada per trovare
la felicità, fuori e dentro di noi.
Una cura per il narcisismo che ci circonda.

La cultura del narcisismo confonde il nostro povero ombelico (non a caso sempre più esibito dalla moda) con la cornucopia, la mitica coppa dell’abbondanza. Non è così: possiamo guardarcelo e riguardarcelo, ma non ne uscirà mai nulla, e tanto meno oro, e magici profumi.
La felicità sta da tutt’altra parte.
Per lasciarla avvicinare, dobbiamo fare esattamente il contrario: alzare lo sguardo al di sopra del nostro supercelebrato ombelico, e poi ancora più su. Dopo, una volta incontrato con lo sguardo l’altro, e dietro di lui l’intero mondo vivente, finalmente possiamo, e dobbiamo, fare il gesto: tendere la mano, offrire, offrirci. Donare e donarci.
È allora, e soltanto allora, che tutto può cambiare. Che la vita, quella vera, la straordinaria vita umana, può cominciare a fluire. Che la mitica cornucopia, la coppa dell’abbondanza e della felicità, può finalmente rovesciarsi su di noi.

Per info vai al sito delle Edizioni San Paolo